Cercaseggiolini
adv
Passeggini Prenatal

Passeggino da viaggio: 6 consigli per scegliere il migliore

Siete dei genitori giramondo? Vi proponiamo una guida rapida su tutto quello che c'č da sapere per andare in vacanza con il vostro bambino piccolo e passeggino al seguito
giovedė 13 giugno 2024 | Redazione
Passeggino da viaggio: 6 consigli per scegliere il migliore

Il mare, la montagna, i parchi, le grandi metropoli europee e le capitali più affollate e caratteristiche. Ovunque vi porti l’innata curiosità per le meraviglie del mondo, potete andarci con il vostro bimbo. Come? Con il passeggino giusto per viaggiare!

Viaggiare con bambini e passeggino

Per qualcuno, viaggiare non significa soltanto cambiare aria in estate, dopo un inverno di lavoro, ma è quasi un’esigenza fisica. Spostarsi per scoprire inediti scenari naturali oppure borghi antichi che nascondono tesori architettonici, visitare luoghi lontani ed esotici, vivere le atmosfere e assaporare i piatti tipici locali è uno dei piaceri irrinunciabili della vita.

Spesso, però, una volta diventati genitori, si ha paura di viaggiare con bambini e si teme che tutto possa cambiare e che certe avventure non si possano più fare. Ma non c’è nulla da temere e i piccoli, al momento giusto e nelle condizioni ottimali, sono in grado di affrontare un viaggio in aereo, in auto o con i mezzi pubblici.

Basta scegliere il passeggino giusto, ossia quello che presenta le caratteristiche strutturali più adeguate a fronteggiare ogni situazione durante gli itinerari di viaggio; che la destinazione sia il mare, la montagna o una città europea esistono passeggini adatti per ogni vacanza.

Focus - "Come scegliere il miglior passeggino per la spiaggia"
Focus - "Col passeggino in montagna: tutto quello che c'è da sapere"

Come scegliere il miglior passeggino a prova di viaggio?

Il viaggio con il bimbo è solo una delle migliaia di avventure che affronterete come genitori. In questo caso, ciò che vi serve è un fedele alleato, un “passeggino di famiglia” che vi semplificherà la vita durante gli spostamenti.

Per decidere qual è il miglior passeggino da viaggio che fa al caso vostro bisogna considerare e valutare queste 6 caratteristiche:

1. Tipologia

Se il vostro viaggio prevede spostamenti con aerei e mezzi pubblici, la tipologia più adatta è il passeggino ultraleggero. Pratico e estremamente maneggevole, il passeggino ultraleggero ha un peso inferiore ai 6, entra senza problemi nel bagagliaio delle auto, nello spazio destinato alle valigie dei mezzi di trasporto classici, come bus e treni, e, in molti casi, anche nelle cappelliere degli aerei come bagaglio a mano. Potreste anche scegliere tra la vasta offerta di passeggini leggeri, ugualmente indicati per gli spostamenti: peso massimo 8 kg, compatto e disponibile in moltissimi modelli.

Se, invece, durante la vostra vacanza, avete in programma di fare vere e proprie escursioni, il nostro consiglio è di optare per un passeggino a 3 ruote per terreni off-road. Robusto e comodo, è l’ideale per affrontare la vacanza su terreni sconnessi, spiagge o sentieri di montagna. Il telaio è resistente e le sue ruote ammortizzate. Unico difetto è il suo peso, sicuramente maggiore rispetto a un passeggino leggero, e il fatto che potrebbe rivelarsi più ingombrante e, quindi, occupare più spazio anche da chiuso.

2. Chiusura

Il bagagliaio dell’auto, la cappelliera della cabina aereo e del treno, i bus affollati. Sono questi i luoghi dove il passeggino dovrà entrare, perciò meglio acquistarne uno che abbia una chiusura molto compatta. L’ideale sarebbe un passeggino compatto che si chiude con la seduta inclusa, in modo da non avere l'ingombro dei due componenti, meglio ancora se con una sola mano o, nei prodotti più evoluti, addirittura automaticamente, premendo un pulsante o facendo leva sul maniglione.

Esistono sul mercato anche alcune navicelle che si “schiacciano” su se stesse molto facilmente e si appoggiano sul telaio chiuso, in modo tale da ottenere nel bagagliaio dell’auto un ottimo risultato salvaspazio.

3. Travel system

Di certo, se siete genitori giramondo, ciò che fa per voi è un modello che contempli anche la trasformazione in un travel system, un trio o duo a seconda delle vostre abitudini ed esigenze. Si tratta, in sostanza, di scegliere un telaio dove, all’occorrenza, si possa smontare la seduta del passeggino e sostituirla con una navicella o un seggiolino auto, provvisto o meno di adattatori, in modo da trasportare il vostro bambino dall’auto in albergo o a casa oppure da un mezzo all’altro, senza svegliarlo se sta facendo un sonnellino.

4. Ruote

Il passeggino da viaggio in grado di affrontare qualsiasi tipo di itinerario ha sicuramente ruote grandi e dotate di sospensioni, ruote all terrain, capaci di fronteggiare ogni tipo di terreno, anche quello più sconnesso.

Meglio ancora se queste ruote sono anche rimovibili dal telaio, in modo tale che la chiusura possa essere più compatta e l’ingombro del passeggino ridursi in maniera tale da poterlo portare con sé senza eccessiva fatica in aereo o in auto.

5. Seduta

La seduta di un passeggino da viaggio deve essere comoda. Altrimenti si rischia seriamente che, durante una passeggiata nelle capitali europee, una visita a una galleria d’arte o in un museo, il piccolo inizi a lamentarsi perché, magari, vorrebbe dormire e non può.

Serve, quindi, una seduta confortevole che assicuri al vostro bambino sempre il massimo del comfort (a questo proposito vi consigliamo di leggere la nostra dettagliatissima “Guida al comfort del passeggino trio”) e, per questo, è consigliabile optare per un passeggino da viaggio reclinabile nello schienale, che consente al bimbo sia di stare seduto e guardarsi intorno sia di schiacciare, tranquillo e beato, un pisolino. Vale sempre la pena scegliere un passeggino con una seduta che presenti queste caratteristiche e che sia reversibile fronte mamma-fronte strada.

In questo modo, il bambino potrà essere controllato dalla mamma ma potrà anche guardare tutto quello che osserva lei, per scoprire il mondo insieme.

6. Accessori

Ultima componente importante in viaggio sono gli accessori per il passeggino:

  • un cestello portaoggetti molto capiente, che contenga gli oggetti più utili come i giochi per il bambino o cartine stradali e brochure illustrative per mamma e papà;
  • la borsa cambio per portare sempre con sé pannolini, biberon, ricambi, pappe e merende varie;
  • una cappottina protettiva da vento e raggi solari;
  • una zanzariera per affrontare anche le zone più umide;
  • un parapioggia da mettere in caso di pioggia;
  • un portabevande per avere a portata di mano il biberon e le bibite di tutta la famiglia.

Focus - Come scegliere il passeggino ultraleggero: guida e consigli

Focus - Come scegliere il passeggino leggero: guida e consigli

Passeggino compatibile con le compagnie aeree? Scoprilo con il tool di Cercapasseggini

C'è il tool di Cercapasseggini che fa al caso vostro: Passeggino e bagaglio a mano: verifica le misure si può immediatamente sapere se il proprio passeggino è compatibile con le misure richieste dalle principali compagnie aeree per viaggiare come bagaglio a mano.

Tutte le compagnie aeree, infatti, ormai prevedono l'imbarco del passeggino, dando indicazioni precise sulle regole da seguire. È allora importante scegliere il modello adatto e consultare il sito della compagnia con la quale si è deciso di viaggiare, cercando tutte le informazioni utili relative al trasporto del passeggino leggero o ultraleggero, evitando in questo modo inconvenienti o il pagamento di eventuali tariffe aggiuntive.

Esistono ormai in commercio molti modelli di passeggini compatti e ultra compatti che entrano nelle cappelliere degli aerei e possono quindi essere considerati dei veri bagagli a mano. In questi casi è opportuno verificare le misure da chiuso del passeggino e confrontarle con quelle indicate dalle compagnie per i bagagli a mano.

Quanto costa imbarcare un passeggino in aereo?

Chiarito quale sia il passeggino che si può portare in aereo, cioè appartenente alla categoria dei leggeri o degli ultraleggeri, qualora non sia possibile considerarlo come bagaglio a mano, perché magari non rientra nelle dimensioni della cappelliera oppure ha una chiusura a ombrello e non a libro, le compagnie aeree consentono comunque il suo trasporto gratuito ma nella stiva.

Quindi alla domanda quanto costa imbarcare un passeggino, la risposta è: nulla! Si tratta per la stragrande maggioranza delle compagnie di un servizio gratuito messo a disposizione delle famiglie, che potranno lasciare il proprio passeggino vicino alle scalette di imbarco dell’aereo (meglio se già chiuso e magari in una custodia apposita in modo che non si rovini) e il personale addetto avrà cura di procedere con il suo imbarco in stiva. All’arrivo, per magia sarà di nuovo portato in prossimità delle scalette e sarà pronto per essere utilizzato, o al ritiro bagagli situato agli arrivi. Consigliamo sempre di verificare prima della partenza tutti i dettagli e le condizioni di viaggio sul sito della compagnia di volo scelta e di riporre il passeggino in una borsa per il trasporto munita di etichetta, per non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

Passeggino pronto al decollo: ecco cosa richiedono le principali compagnie aeree

Ryanair e i passeggini

Ryanair prevede che i passeggini per bambini possano essere utilizzati fino alle scale dell'aeromobile dove saranno imbarcati e restituiti dopo l'atterraggio (se le condizioni lo permettono). Il passeggino va fatto etichettare al banco di consegna bagagli o alla porta d'imbarco prima della partenza ed è consigliabile, secondo quanto riportato sul sito, utilizzare una borsa per il trasporto del passeggino per evitare che si rovini durante il viaggio. Con Ryanair è consentito trasportare gratuitamente 2 attrezzature per bambino: 1 passeggino più uno dei seguenti articoli: seggiolino per auto, seggiolino rialzato o lettino da viaggio. È possibile registrare altre attrezzature per bambini oltre ai 2 articoli gratuiti pagando una tariffa per attrezzature neonati/bambini (peso massimo 20 Kg).

Trovate tutte le info sul sito ufficiale Ryanair.

Easyjet e i passeggini

Anche la compagnia aerea Easyjet prevede che per ogni neonato o bambino di età inferiore ai 5 anni, sia possibile trasportare gratuitamente due articoli tra cui un lettino da viaggio, un passeggino, un passeggino doppio, una culla, un seggiolino auto, una carrozzina pieghevole o non pieghevole, un seggiolino rialzato, un portabebè. La presa in consegna di questi articoli è prevista al gate d’imbarco e il personale addetto si occuperà di collocarli nella stiva. Gli stessi articoli saranno poi ritirati presso il nastro trasportatore bagagli all’arrivo.

Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale di Easyjet.

ITA e i passeggini

Viaggiando con ITA si possono trasportare solo passeggini pieghevoli, quindi richiudibili, per i quali la compagnia consiglia di utilizzare una borsa di protezione. Il passeggino deve avere una targhetta con i dati identificativi del proprietario, compreso il numero di telefono. Il trasporto del passeggino in aereo è gratuito fino agli 11 anni compiuti del piccolo viaggiatore, per tutte le destinazioni e le classi di viaggio. Si può, infine, portare il passeggino in cabina se richiuso nel suo zaino o borsa per il trasporto, in sostituzione del bagaglio a mano, se le dimensioni non superano i 115 cm totali (55x35x25) o come bagaglio accessorio se le misure sono inferiori a 45x20x36.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale ITA.

Wizz Air e i passeggini

La compagnia ungherese offre diversi sevizi dedicati alle famiglie che viaggiano con bambini e neonati. Infatti oltre alla possibilità di imbarcare gratuitamente un passeggino o una piccola culla pieghevole (nella stiva), Wizz Air garantisce l'imbarco prioritario gratuito per 2 adulti (e numero illimitato di bambini) per ogni neonato (bambino al di sotto di 2 anni). Un passeggino pieghevole, opportunatamente etichettato con i dati del proprietario, può essere trasportato fino al varco dell'aereo o alla scaletta, dove un membro dell'equipaggio lo prende in consegna. Prevista anche la possibilità di utilizzare a bordo il seggiolino auto, previo acquisto del biglietto del posto.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale Wizz Air.

Il passeggino, insomma, si candida ad essere il vostro migliore compagno di viaggio, capace di semplificarvi la vita e farvi godere a pieno la vacanza. Fate pure le valigie e, come si suol dire, Bon Voyage!

adv
Inglesina System Quattro Electa
adv
Chicco Trio Mysa con Kory Plus
Scegli il tuo prossimo seggiolino auto con Cercaseggiolini