Cercaseggiolini

Passeggino trio e duo: scegli il tuo sistema modulare

Ecco la guida per una scelta serena e consapevole
mercoledý 19 aprile 2023 | Redazione
Passeggino trio e duo: scegli il tuo sistema modulare

COS'È il sistema modulare

I sistemi modulari o combinati, comunemente chiamati “Passeggini Trio o Duo”, permettono di agganciare sullo stesso telaio tre o due componenti differenti, ovvero la navicella, il seggiolino auto (ovetto) e la seduta del passeggino. L’idea è quella di semplificare la vita dei genitori offrendo in un’unica soluzione (e quindi in un unico acquisto) tutto ciò che serve per trasportare il proprio bambino dalla nascita fino ai 3-4 anni circa.

Il passeggino “3 in 1”, il trio, include tutti i componenti, ovvero la navicella, il seggiolino auto (ovetto) e il passeggino, che si agganciano sul telaio comune per tutti gli elementi del trio.

Il duo invece combina due elementi, sempre da agganciare all’unico telaio: navicella + passeggino o seggiolino + passeggino.

In commercio sono disponibili un’infinità di proposte per ogni tipo di esigenza: passeggini leggeri trio, trio gemellari e fratellari, passeggini trio e duo per la città, quelli off-road.
I sistemi modulari sono decisamente la tipologia più diffusa: vediamo come scegliere il miglior passeggino trio e duo!

COM'È fatto il passeggino trio e duo

Entrambe le soluzioni modulari, sia che scegliate un trio composto da navicella, ovetto (seggiolino auto) e passeggino, sia che scegliate un duo composto da ovetto e passeggino o navicella e passeggino, hanno le medesime caratteristiche. Ribadiamo: ciò che cambia è la combinazione dei tre elementi.

In linea generale tutti i modelli di passeggini trio e duo hanno le seguenti caratteristiche:

  • seduta reversibile e schienale reclinabile
  • sono solitamente equipaggiati con parapioggia, borsa cambio e copertina per navicella e/o passeggino
  • in base al modello possono essere adatti per la città, per off-road o anche essere dei passeggini della categoria leggeri
  • la maggior parte ha il maniglione unito regolabile in altezza
  • la struttura del telaio è, di solito, più pesante rispetto ai sistemi non modulari (ad esempio i passeggini leggeri e ultraleggeri), in quanto il telaio deve poter sostenere vari tipi di componenti a volte dal peso più importante come le navicelle.

QUALI sono i componenti dei sistemi modulari

La navicella

È il primo mezzo di trasporto del bambino, dove il neonato può stare in posizione sdraiata, ovvero la più adatta e consigliata per i suoi primi mesi di vita. Alcune navicelle presenti sul mercato sono anche omologate auto (Gruppo 0, per bambini da 0 a 10 Kg) ma, salvo rari casi, è sempre meglio e più sicuro far viaggiare il bambino sul seggiolino auto, anche se neonato.
La combinazione navicella + telaio viene chiamata “carrozzina”.

L’ovetto (seggiolino auto Gruppo 0+ o i-Size corrispondente)

Questo componente è il seggiolino auto per bambini dalla nascita fino a 13 Kg.

Si utilizza in due modalità:

  • agganciato sul telaio del passeggino per spostarsi con il bambino fino a quando non riesce a stare seduto autonomamente (poi si potrà passare al passeggino vero e proprio)
  • agganciato in auto per trasportare il bambino in tutta sicurezza (e secondo la legge!) durante il trasporto in macchina. In entrambi i casi, per i neonati si consiglia l’uso dell’ovetto per non più di 30-40 minuti continuativi. Leggi la guida su come scegliere il seggiolino auto.

La combinazione ovetto + telaio viene chiamata “Travel System”.

La seduta del passeggino

La seduta si aggancia al telaio del sistema modulare e di fatto lo trasforma nel “passeggino”.
È completa di cappottina, cinture di sicurezza e a volte di un aggiuntivo materassino imbottito per i più piccoli. È quasi sempre reversibile, ovvero può essere sganciata a piacimento dal telaio e orientata in direzione fronte genitore quando il bambino è più piccino e ha bisogno del contatto visivo con i genitori, oppure in direzione fronte strada (o fronte mondo) quando il bambino è più grandicello e vuole scoprire ciò che lo circonda!
Lo schienale della seduta è inoltre sempre reclinabile; alcuni modelli, grazie alla reclinazione quasi totalmente distesa, sono utilizzabili dalla nascita.

QUANDO: scopri se vanno bene per l’età di tuo figlio

Passeggino Trio

Includendo tutti i componenti, il trio rappresenta una soluzione completa che accompagna il bimbo dalla nascita fino a 3-4 anni, alcuni modelli hanno una portata massima di 15 kg, altri invece arrivano fino ai 22 kg di peso del bambino.

FOCUS - La normativa europea per la sicurezza dei passeggini

Passeggino Duo

Questo sistema modulare include solo due componenti. Solitamente si trovano in commercio le seguenti combinazioni:

Seggiolino auto + passeggino

È il cosiddetto Travel System o sistema da viaggio, poiché permette di trasportare il neonato nei suoi primi mesi di vita sul seggiolino auto, passando facilmente dal telaio del passeggino all’aggancio in auto per il trasporto in macchina (installato sempre contro il senso di marcia). Successivamente si può passare al passeggino non appena il bambino è in grado di stare seduto da solo.
In alcuni modelli, la seduta del passeggino si trasforma in navicella semirigida e quindi, di fatto, è come avere un Trio.

Una buona soluzione per chi si sposta spesso in auto e sceglie un sistema più easy rispetto alla navicella (omologata per l’auto) sicuramente più ingombrante rispetto ad un seggiolino (ovetto).

Navicella + passeggino

La navicella viene utilizzata per i primi mesi di vita (fino a circa 5-6 mesi), ovvero fin quando il bambino non riesce a stare seduto da solo. Successivamente si passa al passeggino nel quale il piccolo è più autonomo e, soprattutto, è in grado di mantenere la posizione eretta del collo.

Se scegliete un duo navicella + passeggino dovete, ovviamente, optare per l’acquisto di un seggiolino auto “esterno” al sistema modulare; in questo caso si può optare per un seggiolino del Gruppo 0+/1 (dalla nascita fino a 18 Kg) o per un i-Size (dalla nascita fino a 105 cm), entrambi utilizzabili fino a 4 anni circa del bambino.
Alcune aziende propongono il sistema duo in questa soluzione perchè non producono seggiolini auto, ma danno la possibilità tramite appositi adattatori di poter agganciare al telaio dei seggiolini auto (sempre Gruppo 0+ o i-Size corrispondenti) di altre marche.

Una buona soluzione per chi non vuole rinunciare alla comodità che solo la navicella può dare al bambino nei primi mesi di vita, e decide quindi di optare per l’acquisto a parte di un seggiolino auto che viene utilizzato solo per il trasporto in auto e non sul passeggino.

PERCHÈ: Comprare o non comprare

Manca solo un ultimo aspetto da considerare prima di procedere all’acquisto del miglior trio o del miglior passeggino duo: pregi e difetti.

Sistema modulare trio o duo: pregi e difetti

Pregi:

  • a volte includono diversi accessori
  • studiati per il comfort del bambino
  • unica soluzione dalla nascita fino ai 3/4 anni

Difetti:

  • struttura più pesante e ingombrante rispetto ad un passeggino leggero
  • meno compatto da chiuso
  • meno agile nella guida

Perchè scegliere il passeggino trio o duo?

Il sistema modulare permette di modulare a piacimento la soluzione più adatta alle proprie esigenze. La formula Trio è quella “senza pensieri”, poiché completa di tutto l’occorrente, e può essere la giusta scelta per chi vuole scervellarsi solo una volta!
Le versioni Duo possono essere scelte in base al proprio stile di vita che, secondo noi, deve essere il metro principale per poter fare una scelta adatta a voi.

Perchè non scegliere il passeggino trio o duo?

Se avete necessità di una soluzione più “snella” e “maneggevole” probabilmente il sistema trio o duo non fanno per voi. Sebbene esistano sul mercato dei passeggini trio o duo leggeri, il peso e l'ingombro sono sicuramente più importanti rispetto ad un passeggino leggero. Questo può essere un limite per chi ha bagagliai piccoli, gestisce il bambino da solo o, semplicemente, ha uno stile di vita più dinamico.

adv
Maxi-Cosi Oxford
adv
Nuna Triv Next
Tutto sul benessere
Cercapasseggini EDU