Cercaseggiolini

Il glossario per i neo genitori

Tutto quello che c'Ŕ da sapere su passeggino, navicella, seggiolino auto, combinazioni e tipologie varie.
giovedý 7 gennaio 2021 | Redazione
Il glossario per i neo genitori

Se avete appena ricevuto la notizia che presto diventerete genitori, se non avete avuto prima esperienze indirette (sorelle, fratelli, amiche e amici) che vi abbiano infarinati un po’ sulla gravidanza e cosa fare nel periodo di attesa e subito dopo la nascita, allora è molto probabile che siate all’oscuro di tutta una gamma di prodotti della Prima Infanzia che vi semplificheranno la vita. Soprattutto quelli che riguardano il trasporto del neonato che si portano dietro anche un glossario specifico di termini che imparerete ad usare a menadito.

Per farvi partire col piede giusto, noi di Cercapasseggini ve lo proponiamo qui di seguito in modo tale che arriviate preparati al momento dell’acquisto del trio o del duo che sceglierete, poi, fra i tanti in commercio.

La navicella, il primo nido

Viene usata dalla nascita fino ai 6 mesi. È utilissima, infatti, nelle prime settimane di vita del neonato quando ha bisogno di stare in un ambiente il più possibile confortevole e protetto.

È chiamata anche “navetta”, “culla” o “amaca” e installata sopra il telaio di un passeggino dà vita alla carrozzina.

Questi gli elementi che la compongono:

Gli elementi della navicella - Cercapasseggini

La navicella

  • scocca esterna: il guscio nel quale viene posizionato il neonato che può essere rigido oppure morbido (nel caso, ad esempio, delle navicelle che si ripiegano su se stesse)
  • cappottina (detta anche “capotte” o “tettuccio”): la paratura superiore che protegge la testa del neonato da sole, vento e pioggia
  • maniglione (detta anche “maniglia” o “manico”): l’impugnatura che serve per sollevarla e spostarla comodamente
  • materassino: il materasso per neonato posto all’interno della scocca
  • rivestimenti: l’imbottitura che riveste le pareti interne alla scocca
  • piedini: generalmente in gomma, servono a dare stabilità alla navicella quando viene poggiata su un qualsiasi piano.

Il passeggino, il primo sguardo sul mondo

È il mezzo con cui ogni genitore imparerà ad avere maggiore familiarità. Si usa, in genere, subito dopo la navicella e fino ai 4 anni circa del bambino. A bordo del passeggino, il piccolo comincerà a scoprire il mondo esterno.

Questi gli elementi che lo compongono:

  • telaio (detto anche “carrello” o “frame"): l’intelaiatura sulla quale si installa la seduta, sostituibile, eventualmente, con navicella o seggiolino
  • maniglione (detta anche “maniglia” o “manico”): l’impugnatura per guidare il passeggino, che si divide in due tipologie, maniglione unito e doppi manici
  • cappottina (detta anche “capotte” o “tettuccio”): la paratura superiore che protegge il neonato da sole, vento e pioggia
  • seduta (detta anche “seggiolino” e “amaca”): lo spazio dove si posiziona il bambino
  • barra di protezione (detta anche “corrimano”, “proteggi bimbo”, "manicotto”): un supporto che delimita lo spazio di azione del bambino, lo protegge e, nello stesso tempo, funge per lui da punto d’appoggio
  • poggiagambe: la parte inferiore della seduta, spesso regolabile, che sostiene le gambe del piccolo
  • pedana poggiapiedi: la pedanina dove il bambino può poggiare i piedi quando è seduto
  • cestello portaoggetti: lo spazio sotto la seduta dove riporre oggetti indispensabili da portare con sé durante le uscite col bambino oppure shopper e borse della spesa
  • ruote
  • sospensioni (dette anche “ammortizzatori” o “molle”): collegano le ruote alla struttura principale con la funzione di attenuare le sollecitazioni e mantenere l’aderenza con la strada.

Gli elementi del passeggino e della seduta del passeggino - Cercapasseggini

Il passeggino e la sua seduta

La seduta del passeggino può essere reversibile, ovvero si può staccare e posizionare in senso di marcia (fronte strada) o in senso contrario di marcia (fronte genitore). A sua volta, inoltre, la seduta è composta da:

  • schienale, il più delle volte reclinabile
  • cinture di sicurezza, che imbragano il bambino alla seduta del passeggino
  • spallacci, ulteriori imbottiture applicate sulle cinture a protezione del bambino
  • spartigambe, il divaricatore fra le due gambe del piccolo
  • poggiagambe, la parte inferiore della seduta, spesso regolabile, che sostiene le gambe del piccolo.

Il seggiolino auto, viaggiare in auto sicuri

Detto anche “ovetto”, è indispensabile per trasportare i bambini in auto in sicurezza. Agganciato al telaio del passeggino, forma un pratico travel system.

Gli elementi che lo compongono sono:

Gli elementi del seggiolino auto - Cercapasseggini

Il seggiolino auto

  • seduta: lo spazio dove si posiziona il bambino dotato di materassino riduttore, da usare nei primi mesi di vita e poi rimuovere quando il piccolo non ne ha più bisogno, e di cinture di sicurezza
  • scocca esterna: il guscio sul quale poggia la seduta
  • cappottina (detta anche “capotte”, “tettuccio” o “parasole”): la paratura superiore che protegge il neonato da sole, vento e pioggia
  • maniglione (detta anche “maniglia” o “manico”): l’impugnatura che serve per sollevarlo e spostarlo comodamente casa-auto-passeggino
  • schienale, il più delle volte reclinabile.

Le combinazioni possibili

Ricapitolando:

Le combinazioni dei sistemi modulari e i loro nomi - Cercapasseggini

Le combinazioni possibili sul telaio del passeggino

  • telaio + seduta = passeggino
  • telaio + navicella = carrozzina
  • telaio + seggiolino auto = travel system.

Le tipologie

In presenza di tutte o solo alcune di queste combinazioni, si parla di sistema modulare (o “sistema combinato”, “sistema trio”, “sistema duo”).

Nello specifico, il passeggino duo comprende la combinazione del passeggino con la navicella o il seggiolino auto. Il passeggino trio, invece, comprende tutte le combinazioni, cioè passeggino con navicella e seggiolino auto.

Le tipologie dei passeggini - Cercapasseggini

Le tipologie di passeggini

Fra i passeggini, infine, bisogna distinguere fra:

FOCUS - Guida al comfort del passeggino trio

FOCUS - Quale passeggino scegliere: ecco la nostra guida per decidere

Ecco, queste sono le prime indispensabili informazioni per affrontare la vostra vita da neo genitori, per la quale scoprirete presto che non esistono, in generale, linee guida. Ognuno si scrive da sé le proprie.

adv
Maxi-Cosi Oxford
adv
Nuna Triv Next
Tutto sul benessere
Cercapasseggini EDU